Contenuto principale

Messaggio di avviso

DJST4227

Ecco una galleria di immagini dei nostri ragazzi dei licei sportivo e linguistico che sono in Cina nell'ambito del gemellaggio con la città di Taicang, vicino Shanghai.

 

Finalmente dopo lunghi anni, anche il liceo linguistico va in piscina. Il corso è strutturato in 5 lezioni seguite dall'istruttore Piero Andrea Ferretti, che è riuscito ad infondere sicurezza a tutti gli alunni della quinta linguistico. L'entusiasmo iniziale e il grande impegno hanno portato al conseguimento di un'ottima performance da parte degli alunni. Questa bellissima esperienza si conclude oggi, ma siamo già pronti per un nuovo corso di arrampicata e per la giornata finale di rafting.

ling piscina

Goethe

Con grande soddisfazione delle insegnanti e del Dirigente Scolastico anche quest’anno sono stati consegnati agli alunni del Liceo Linguistico Varano i meritati attestati della certificazione esterna di tedesco di vari livelli. Il Goethe-Institut è un ente rinomato e riconosciuto a livello internazionale e i suoi attestati permettono l’accesso ad Accademie a ed Università in Germania e hanno valore presso tutte le Università internazionali.

I buoni risultati conseguiti negli anni dalla nostra scuola hanno favorito il miglioramento delle competenze linguistiche degli alunni pronti ad affrontare il soggiorno studi in Germania e l’esame. Tali progetti proposti dal nostro liceo tendono a motivare lo studio, a favorire lo scambio culturale e a supportare le aspettative universitarie e lavorative dei nostri studenti.

Tutti pronti quindi per ulteriori certificazioni e per il prossimo soggiorno studi a Berlino!

 

 

Corso Cinese

La scorsa settimana sono iniziati i corsi facoltativi di Cinese di primo e secondo livello che si terranno il mercoledì ed il giovedì pomeriggio presso il nostro Istituto. La Prof.ssa Mameli Maria Francesca sarà anche questo anno la docente dei due corsi dedicati alle classi terze e quarte del Liceo Linguistico, come ulteriore proposta linguistica a quelle curriculari ed allo Spagnolo del biennio. La lingua e la cultura cinese incuriosiscono sempre più i nostri alunni che vedono anche nel gemellaggio con la città di Taicang un’opportunità di viaggio e di futuri rapporti lavorativi. La prima esperienza in questa affascinante realtà si è svolta con successo nello scorso mese di settembre ed ha allargato la grande proposta di soggiorni studio e visite di istruzione proposte da anni con successo dal nostro istituto.

Espanol

Anche quest’anno Licei Camerino offrirà agli studenti corsi di lingua spagnola per principianti e per coloro che hanno già frequentato il primo livello.

L’esperienza degli anni passati ha sempre avuto un riscontro positivo. Infatti, molte sono le buone ragioni che spingono i nostri alunni a cimentarsi nello studio di questa lingua che è largamente diffusa nel mondo, tanto da essere la seconda più usata nelle comunicazioni internazionali.

I corsi saranno tenuti da una docente madrelingua e si svolgeranno a partire dalla seconda settimana di novembre, per la durata di 20 ore per ogni livello.

 Finalità del progetto è di avviare gli studenti all’acquisizione delle abilità linguistiche principali – comprensione orale e scritta, produzione orale e scritta, interazione orale ad un livello di base.

Al termine della frequenza gli alunni riceveranno un attestato.

Viva la gente 2

Stupenda esperienza, energia pura, allegria travolgente, condivisione di valori e molto di più martedì scorso 22 ottobre al Liceo Linguistico di Camerino dove sono stati ospiti 60 giovani provenienti da 20 nazioni del mondo. Si è trattato in pratica dell'intero cast del musical "Viva la gente", impegnato in un tour mondiale che in questi giorni farà tappa nei nostri luoghi. I giovani artisti hanno coinvolto gli studenti in laboratori di canto, danza e conversazione in lingua straniera. Tre ore di incontro multiculturale, esercizio linguistico e amicizia in un'atmosfera internazionale irripetibile. La compagnia, coordinata dall'associazione Up with People, e con la collaborazione della Fondazione Andrea Bocelli, porterà in scena il famoso musical sabato 26 ottobre a Sarnano, in uno spettacolo gratuito aperto a tutti previa prenotazione.

1

L’Italia è una poesia! È questo il titolo ideato dal poeta Davide Rondoni per chiudere i festeggiamenti della pubblicazione de L’infinito, il componimento leopardiano pubblicato nel 1819.

L’evento sponsorizzato e ideato dalla Fondazione Claudi e dal Centro di Poesia contemporanea di Bologna, si configura come una “pacifica invasione” al Senato della Repubblica dove poeti, studenti e amanti della cultura, celebreranno la ricchezza dell’Infinito. La manifestazione è stata impreziosita dalla partecipazione del presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, del senatore Romeo e del prof. Massimo Ciambotti, Presidente della Fondazione Claudi.

Durante la manifestazione è stato proiettato un video di Rai Teche, che raccoglie le letture dell’Infinito da parte dei più grandi attori del nostro Paese, un breve momento musicale con la segnatura in Lis del testo leopardiano e la lettura di una propria poesia da parte dei poeti presenti.

L’evento si inserisce e completa la serie di manifestazioni che hanno portato Leopardi e la sua geniale poetica in varie parti d’Europa e del mondo. Oltre alla poesia, protagonisti di questa manifestazione sono stati gli studenti del 3A e 3B linguistico dei Licei di Camerino. La loro partecipazione testimonia la tenacia e la speranza proprie di comunità e realtà scolastiche che non vogliono rassegnarsi alle difficoltà inflitte dal sisma del 2016. Infinito200, marchio creato appositamente per celebrare la ricorrenza leopardiana, vuole riscoprire il valore e il ruolo della cultura vissuta, unico punto per costruire un mondo umano e attento alle sfide del terzo millennio.

Terminata la manifestazione gli studenti hanno avuto modo di visitare alcune delle bellezze presenti nella “Città eterna”, come la chiesa di Santa Cecilia, quella di San Luigi dei Francesi (contenente il ciclo di quadri dedicato alla figura di San Matteo) e il giardino degli aranci.

Ringraziamo la comunità scolastica, in particolare il preside e i docenti accompagnatori (prof.ssa Roberta Massimiliani e prof. Gabriele Codoni) che, grazie alla loro disponibilità, hanno permesso agli studenti di partecipare a questo evento.

  

Ambra Angiolini ha incontrato gli studenti delle classi 3° e 4° dei Licei delle Scienze Umane e Linguistico di Camerino, per presentare il suo spettacolo teatrale, "Il nodo", scritto dalla sceneggiatrice americana Johnna Adams e portato in scena dalla regista Serena Sinigaglia. Ambra e Ludovica Modugno sono coprotagoniste ed uniche attrici della pièce, in scena presso l'Auditorium Benedetto XIII lo scorso lunedì 27 gennaio. Argomento dello spettacolo un tema molto attuale e delicato, ora sempre più attinente alla vita scolastica: uno studente di quinta elementare, sospeso da scuola, è tornato a casa con segni di bullismo e due donne, una madre ed un'insegnante, cercheranno di sciogliere l'intricato nodo ed arrivare alla verità: Gidion, così si chiama il ragazzino, è vittima o carnefice? Cosa fare di fronte ad un simile episodio e dove porre le nostre coscienze? Il titolo originale, Gidion’s Knot, è un evidente gioco di parole con "gordian’s knot", il “nodo gordiano”. «È un nodo che non puoi districare se non tagliandolo di netto - spiega la regista - e la metafora del titolo è dunque molto chiara: esistono conflitti che non possono più essere sciolti, ma solo recisi».
Ambra ha poi avuto modo di parlare coi ragazzi e di confrontarsi con loro, da donna di spettacolo e da mamma, affrontando problematiche e questioni adolescenziali, fra cui chiaramente il bullismo. Ha aggirato da subito la cattedra dell'Aula Magna "per non sentirsi vecchia", come sostiene lei, ma soprattutto per non creare barriere convenzionali ed ha coinvolto gli alunni chiamandoli accanto a sé, mettendoli a proprio agio e facendoli parlare tranquillamente, come se si rivolgessero ad un'amica. Molte sono state le occasioni per sorridere, ma anche per riflettere, mentre i docenti e gli spettatori adulti hanno avuto modo di vedere la trasformazione e maturazione di un famoso personaggio televisivo, da ragazza di "Non è la Rai" a stimata ed apprezzata attrice cinematografica e teatrale, ma in primo luogo mamma e donna, capace di relazionarsi con i ragazzi, entrare in confidenza con loro ed ascoltarli.
In bocca al lupo a lei ed allo staff per la turné de "Il nodo" dai Licei Camerino!