Contenuto principale

Messaggio di avviso

DI MARZIO

Secondo appuntamento formativo in videoconferenza il 21 maggio scorso per gli studenti del Liceo Sportivo, nel ciclo di incontri on line organizzati dall’Istituto, che ha dato a più di 110 ragazzi l’opportunità di ascoltare le esperienze ed i consigli di Gianluca Di Marzio sulla professione del giornalista sportivo. 

Uno dei giornalisti più influenti di tutto il panorama italiano, sportivo e non, in collegamento con la piattaforma Google Meet, ha parlato agli studenti per un’ora abbondante in collegamento dalla sua abitazione.

E così ecco la passione per il calcio trasmessa dal papà Gianni, allenatore del Napoli che per primo provò a portare Diego Armando Maradona in Italia, il sogno e l’obiettivo di diventare un giornalista sportivo, gli inizi nella tv locale di Padova, le prime telecronache e i programmi condotti in tv, l’approdo a Sky, la laurea in Giurisprudenza, le esperienze da inviato ai Mondiali e in Champions League, la creazione di un proprio sito web (gianlucadimarzio.com), i rapporti con gli addetti ai lavori coltivati ed “annaffiati” negli anni che lo hanno portato ad ergersi a punto di riferimento per il calciomercato italiano e mondiale. Ma soprattutto, prima di ogni altra cosa, l’importanza dello studio, della capacità di scrivere correttamente, della coonoscenza delle lingue straniere (non solo l'inglese), del saper fare la gavetta ed i sacrifici per svolgere al meglio il proprio lavoro. 

DONSAH

“Avete la fortuna di poter studiare. Fatelo impegnandovi sempre, in ogni materia. Anche per un calciatore è importante aver studiato, perché poi, come a scuola, devi essere attento e concentrato anche quando devi trasferire sul campo i concetti dell’allenatore”.

Non capita tutti i giorni di avere la possibilità di interagire con un calciatore di Serie A, ascoltare la sua storia, il racconto dell’infanzia, dei sacrifici, dei momenti più belli ma anche di quelli più difficili, e raccogliere consigli e suggerimenti che vanno anche al di là del calcio.

Lo hanno fatto il 13 maggio scorso più di 100 studenti del Liceo Sportivo di Camerino, che hanno incontrato in videoconferenza Godfred Donsah, professione calciatore del Bologna e della Nazionale del Ghana, nell’ultima stagione in prestito in Belgio con la maglia del Cercle Brugge. 

L’incontro online, organizzato in collaborazione con l’agente di Godfred, Silvio Pagliari, e la sua agenzia (Player Management) e svoltosi tramite la piattaforma Google Meet con la partecipazione del Preside e del Prof. Ivo Pagliari, aveva l’obiettivo di rappresentare un’ulteriore testimonianza delle immense possibilità dello sport, per la crescita individuale, umana e professionale dei giovani.

Ebbene, la testimonianza di Godfred è una storia incredibile, raccontata in maniera intima, sentita, a cuore aperto. Un racconto che inizia da un villaggio povero in Ghana. Da dove suo padre partì a piedi, attraversando il deserto della Libia per arrivare in Italia da migrante, sperando di trovare un lavoro e un futuro migliore. Un’avventura che parte da quando Godfred è un bambino, che trascorre intere giornate a giocare scalzo con i suoi amici sui campi polverosi con l’unico pallone a disposizione, senza scarpe, con qualche calzino in più per attenuare le insidie tutt’altro che piacevoli del terreno. Una storia che fa tappa in Italia, dove Godfred si mette in luce tra Palermo, Verona, Cagliari, Bologna, diventando un calciatore professionista, coronando un sogno che parte da lontano e trovando anche la possibilità di riabbracciare suo padre dopo 8 anni in una reunion commovente. 

Donsah, 24 anni nel prossimo mese di giugno, ha all’attivo più di 100 presenze nei massimi campionati italiano e belga ed ha vestito a più riprese la maglia della rappresentativa del suo Paese, sia con l’Under 20 (nei Mondiali in Nuova Zelanda) che la con la Nazionale Maggiore.

La chiacchierata si è protratta per più di un’ora, ben oltre la durata inizialmente prevista, grazie alla disponibilità ed alla loquacità di Godfred e alla curiosità degli studenti che hanno seguito con grande partecipazione tutto l’incontro.  


Nella foto: Donsah con la maglia del Bologna, in una partita di seria A allo stadio comunale Renato Dall'Ara di Bologna

3

Cinquanta ragazzi dei licei sportivo e linguistico di Camerino si sono recati per due settimane, lo scorso mese di settembre, in Cina nella regione di Jiangsu per un gemellaggio con i ragazzi della Taicang Experimental Middle School China. I ragazzi del linguistico hanno tenuto delle lezioni di inglese e gli alunni dello sportivo hanno svolto delle attività di formazione sul calcio ai ragazzi cinesi. Ne hanno altresì ricevute alcune sugli sport tradizionali quali il tai chi ed il kung fu. L'integrazione è stata forte, i ragazzi hanno trascorso intere giornate con le famiglie cinesi ed è nata una bella amicizia tra Taicang e Camerino.
Un ringraziamento particolare agli insegnanti che hanno partecipato a questa attività: Alberto Montecchia, Fabiola Cecchetti, Roberta Massimiliani, Renata Morresi e Maria Francesca Mameli.

DJST4227

Ecco una galleria di immagini dei nostri ragazzi dei licei sportivo e linguistico che sono in Cina nell'ambito del gemellaggio con la città di Taicang, vicino Shanghai.

 

In allegato il Decreto di pubblicazione della Graduatoria Definitiva per l'accesso alla 1^ classe del Liceo Scientifico sezione ad indirizzo Sportivo di questo Istituto per l'anno scolastico 2019/20.

Camerino, 10 maggio 2019

Il Dirigente Scolastico
prof. Francesco Rosati

Si pubblica in allegato la Graduatoria Provvisoria per l'accesso alla 1^ classe del Liceo Scientifico sezione ad Indirizzo Sportivo per l'anno scolastico 2019/20.

Camerino, 29 aprile 2019

Il Dirigente Scolastico
Prof. Francesco Rosati

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Graduatoria Provvisoria Liceo Sportivo a.s. 2019_20.pdf)Graduatoria Provvisoria Liceo Sportivo a.s. 2019_20.pdf987 kB