Contenuto principale

Messaggio di avviso

russo carla

storia priSabato 14 dicembre 2019 abbiamo avuto l'onore di ospitare nell'aula magna dei Licei di Camerino la scrittrice Carla Maria Russo che alla presenza delle classi quinte classico, scientifico, scienze umane e linguistico ha illustrato i caratteri del libro "UNA STORIA PRIVATA - LA SAGA DEI MORANDO ", Ed. PIEMME dell'ottobre 2019. L'autrice ha spiegato che questa ultima sua opera, come tutte le precedenti, è nata dalla passione per la ricerca storica. Dopo aver insegnato per venti anni letteratura italiana e latina al liceo classico A.Manzoni di Milano, ha smesso per dedicarsi interamente alla ricerca storica. I primi lavori sono iniziati alla biblioteca nazionale di Firenze sulla figura di Farinata degli Uberti e da lì la ricerca si è estesa a tutto il contesto medioevale. Il materiale desunto è confluito nei due romanzi "Il cavaliere del giglio" e "La sposa normanna". La Russo ha spiegato che il suo metodo di ricerca è rigoroso e in nessun caso nei suoi libri i dati storici vengono stravolti o semplicemente cambiati. Oltre al lavoro critico sulle fonti storiche è molto impegnativa la ricostruzione della psicologia dei personaggi nella loro unicità e profondità di pensiero e di emozioni. Il momento storico di più grande interesse è stato per la scrittrice il Rinascimento con le grandi personalità di Lorenzo dei Medici, Ludovico il Moro, Caterina Sforza, Lucrezia e Cesare Borgia. Affascinante è stato lavorare alla ricostruzione di un' epoca in cui si sono sviluppate le basi del pensiero, della cultura e dell'arte della civiltà occidentale. Uno sfondo storico lo hanno anche opere come "L'Acquaiola", candidato al premio Strega nel 2018 e La saga dei Morando. L'interesse per la ricerca delle radici ha portato l' autrice ad indagare la situazione sociale molisana dei primi del Novecento nell'Acquaiola ed il passaggio dalla società contadina a quella industriale nella Lombardia con importanti riflessi nelle vicende della II guerra mondiale a Milano. Gli studenti delle classi V dei Licei 'Costanza Varano' hanno seguito con interesse, hanno partecipato con domande pertinenti ed hanno aggiunto un nuovo tassello nel collage degli scrittori direttamente conosciuti, ognuno dei quali a suo modo ha dato una spinta a rielaborare il mondo e la nostra dimensione esistenziale, a storicizzarla, a rendersene parte integrante ed a capire il valore eterno della poesia che non può esistere senza la storia.

Gli studenti ringraziano Carla Maria Russo, Francesco Rapaccioni che ha condotto l'incontro, il Preside, i docenti.

Classe VA Liceo Scientifico.

russoVA