goals 

I nostri studenti raccontano la loro esperienza

Il progetto, svolto nell’anno scolastico 2018/2019, ha coinvolto 133 studenti di 20 istituti superiori della provincia di Macerata, fra cui 6 alunni dei Licei Varano: Elisa Piselli, Federica Fedeli, Gaia Vallesi, Lucrezia Rollo, Sofia Aringoli e Riccardo Parrini. I ragazzi hanno avuto la possibilità di condurre stage lavorativi in Germania, Francia, Regno Unito e Slovenia.

Il 27 ottobre 2020 un evento online ha riunito tutti i partner del progetto, con la Camera di Commercio come capofila, per fare un bilancio dei risultati di questa eccezionale esperienza. I relatori, tra cui il presidente della Camera di Commercio Gino Sabatini, Lorenza Natali, responsabile dell’area promozione, Renato De Leone dell’Università di Camerino e Fabio Renzi della Fondazione Symbola hanno parlato dell’importanza del progetto nella formazione dei ragazzi e delle ripercussioni positive che questa potrà avere nel mondo lavorativo del territorio, di crescita in autonomia, di sviluppo delle ‘soft skills’, di capacità di sapersi interfacciare con contesti internazionali.

Il convegno ha dato spazio anche alle testimonianze dirette di alcuni dei borsisti, tra cui le nostre ex allieve Gaia Vallesi e Lucrezia Rollo che hanno svolto il loro stage lavorativo a Maribor in Slovenia. Nel complesso, la loro esperienza è stata molto significativa sotto vari aspetti: quello lavorativo e quello riguardante la formazione culturale ma soprattutto ha rappresentato una crescita sul piano personale. Infatti, le loro attività lavorative, svolte presso un’associazione culturale e il Museo Nazionale della città, sono state interessanti e allo stesso tempo una vera sfida, dovuta principalmente alla differenza linguistica. Durante il loro soggiorno le ragazze hanno avuto la possibilità di esplorare il territorio ospitante e la sua cultura ma si sono anche dovute rapportare a situazioni problematiche nuove, come la condivisione di spazi abitativi ristretti o l’organizzazione autonoma per i pasti. “Siamo venute a contatto con un modo nuovo di pensare e di vivere, che ha favorito una maggiore apertura mentale nei confronti del diverso. Abbiamo inoltre imparato il senso della responsabilità, dell’impegno e della puntualità, che sono prerequisiti fondamentali nel mondo del lavoro” ha concluso Gaia Vallesi, aggiungendo che questa bellissima esperienza rimarrà nei loro ricordi per sempre.

Cliccare su questo link per il video con il racconto delle nostre ex-studentesse. 

prof.ssa Lucia Turchi
referente progetto GOALS