pet therapy

Si è concluso ieri il secondo incontro del progetto 'Percorsi Formativi Scolastici' nei licei di Camerino organizzato dal professor Valerio Buccolini e dalla professoressa Dalila Ragusa che ha visto protagonisti Nikita, Corros e Ponczek, cani speciali, addestrati dall'istruttore cinofilo Claudio Mariani. Animali che lavorano in più discipline tra cui gli interventi assistiti con animali seguiti dalla dottoressa Monica Delmanowicz, psicomotricista e pedagogista che ha presentato con grande professionalità un importante aspetto legato al supporto con gli animali, aspetto che potrebbe far parte del futuro degli studenti delle scienze umane. Importante è stata la dimostrazione pratica, con qualche alunno che, nonostante pregresse esperienze negative legate all'approccio al cane, è riuscito ad avvicinare l'animale, portarlo al guinzaglio e ad accarezzarlo sotto l'osservazione vigile di Monica Delmanowicz.
La dottoressa Vania Abate, medico veterinario, ha invece spiegato l'indispensabile supporto veterinario al cane professionalizzato e all'animale da compagnia sottolineando i vari aspetti del dolore che il quattrozampe può manifestare. Il progetto che riprenderà con il nuovo anno scolastico prevede l'ampliamento a tutte le scuole di ogni ordine e grado e molte altre iniziative di formazione. Gli organizzatori ringraziano i licei di Camerino, per aver dato un supporto fondamentale alla riuscita delle due mattinate formative, l'Unione Montana Esino Musone e Potenza ed il suo presidente, i Comuni di Castelraimondo e Pioraco e le rispettive amministrazioni per il patrocinio concesso. 'Un grazie speciale a tutti gli studenti e le studentesse del Liceo delle Scienze Umane di Camerino'

(articolo di Monia Orazi, pubblicato su Cronache Maceratesi Junior)