varano festival1

“Non c’è strada che porti alla felicità, la felicità è la strada!”

Dopo tre anni di attesa, finalmente, è ripreso il tanto acclamato Varano Festival, una serata all’insegna della musica, dell’arte, della gioia e della felicità.

La felicità è stato proprio il tema sul quale si è basato l’intero festival. Quella felicità della quale siamo tutti alla ricerca, quella felicità che in questi due anni di pandemia ci è stata per un po’ oscurata e tenuta lontana, ma ‘la felicità è la strada’, una strada diversa ma bellissima per ognuno di noi. La serata del Festival è iniziata con un momento commovente grazie al ricordo del Preside Cavallaro ed è proseguita all’insegna di esibizioni canore che hanno visto protagonisti gli studenti del coro scolastico con duetti e assoli; coreografie di danza, con le studentesse della ginnastica ritmica, esibizioni musicali con band lanciate in assoli di sax e chitarra elettrica. E' poi stato letto un monologo sulla donna scritto e interpretato da una studentessa. E’ stato quindi un festival all’insegna della convivialità, della gioia, della ricerca di quella felicità tanto desiderata, perché tutte queste esibizioni che hanno messo alla prova gli studenti non sono nient’altro che piccoli mattoncini, ‘semi semplici’ per costruire la gioia.

Si ringraziano gli studenti tutti per il loro impegno e le prof.sse Villanova e Ragusa il prof. Felicetti per aver reso possibile questa splendida serata e che, con pazienza e disponibilità, hanno seguito i ragazzi in questo meraviglioso percorso.

Ringraziamo inoltre la prof.ssa Senesi per la scrittura dei testi inerenti la felicità e la sua scoperta. Un caloroso ringraziamento va poi al Dirigente Scolastico prof. Antonio Cappelli che ha reso possibile la realizzazione di questa serata. Perché per essere felici basta poco, basta il Varano Festival!

Ilaria Maccari, V Classico

varano festival2

varano festival3